Final Fantasy VII Remake esempio di remake che ci piace (attenzione contiene spoiler)

Sapete da quanti anni i fans di questo brand attendono un segnale da parte di casa Square? La risposta è: troppo tempo…

Praticamente subito dopo averlo giocato nel lontano 1997 l’utenza si aspettava, dopo una trama così ricca di particolari e avvenimenti, di potersi gustare un sequel di come la storia si sarebbe potuta evolvere, in un ipotetico continuo. Ma dalla software house giapponese non è mai arrivato nessun segnale di sorta.

Sebbene l’amore per questo titolo fosse rimasto vivo, come raramente capita nel cuore di tutti i gamer, che si erano immersi nel mondo di Gaia, al fianco di Cloud e compagni, Square Enix inspiegabilmente ha continuato a spingere su altri titoli. I player non hanno mai dimenticato, prova ne è che nell’ormai lontano 2005 quando fece capolino l’ormai indimenticata demo su PS3, che mostrava l’intro di FFVII compresa di treno fumante in arrivo alla stazione, e di un arzillo Cloud che plasticamente si lanciava giù dal mezzo in arrivo, bastarono queste poche immagini ad infiammare gli animi dei fans di tutto il mondo, che già pregustavano, di poter mettere le mani su un remake/nuovo capitolo della serie. Perché l’importante per i fans non era il contenuto, gli bastava semplicemente vedere di nuovo Cloud e compagni in azione.

La software house nipponica ha da subito precisato come si trattasse di una semplice demo, senza effettivamente dietro nessun progetto fattivo. I fans sempre sospettosi per natura, hanno comunque continuato a sperare, ma visto che non fu dato seguito a questo spezzone animato, con il passare degli anni, persino i più accaniti e nostalgici, sono stati costretti a gettare la spugna e rassegnarsi. Fino al fatidico 16 Giugno del 2015, quando in occasione dell’E3, in una sala gremita di addetti ai lavori, fra stampa specializzata, youtubers, influencers e quant’altro, quando su schermo iniziarono a scorrere le prime immagini, si scatenò il panico! Alcuni in lacrime, altri visibilmente commossi, e un coro di sottofondo di: “oh my God, it’s him”.

Questo penso, la dica lunga, sulla pazienza che i fans riescono a dimostrare in alcune occasioni. Finalmente Square dopo aver passato anni, con qualche alto, e molti bassi, si è ricordata di avere nel taschino una cartuccia vincente. Finalmente era diventata solo una questione di tempo, ma il gioco che molti desideravano, sarebbe diventato realtà. L’annuncio definitivo dell’uscita del titolo venne ufficializzata per il 3 Marzo 2020. Ormai era fatta. Le prime demo che iniziarono a circolare, mostravano la prima Boss fight contro lo scorpione guardiano, e già si poteva apprezzare come, praticamente sin dall’inizio Square si era posta l’obiettivo di offrire un’esperienza di gioco, tutta nuova, dando anche ad un boss molto bistrattato e sottovalutato nel capitolo originale, (praticamente il primo che si incontra) una sua dignità.

L’hype era ormai schizzato alle stelle, tutti ormai non vedevano l’ora di mettere le mani sul titolo dei loro sogni. L’ultimo piccolo intoppo in questo travagliato percorso fu il rinvio del titolo al 14 Aprile, come è tristemente noto a causa del coronavirus. Finalmente, passata quella data, il gioco tanto atteso iniziò ad arrivare nelle case di tutti quelli che nel corso degli anni non avevano mai mollato, con grande gioia di questi ultimi. Square non ha lesinato energie, nemmeno per quanto riguarda la parte pubblicitaria, mostrando una cura e un’attenzione maniacale. Lo spot che è stato creato appositamente per il mercato giapponese, che grazie a YouTube ha praticamente fatto il giro del mondo, possiede una carica emotiva così forte da spingere il videogiocatore che ha già  accompagnato Cloud e compagni nel primo capitolo, a commuoversi ricordando con affetto le ore passate su quel gioco, a combattere ed a cercare di capire il più possibile, nonostante la lingua fosse solo in Inglese. Dall’altro lato gli utenti che non conoscevano completamente il titolo, sono stati attirati dalla curiosità di capire, da cosa scaturisse tutto l’entusiasmo attorno al protagonista dello spot. Risultato praticamente perfetto.

Il gioco in sé, è praticamente un proseguo mascherato da remake nonostante i furbacchioni di Square avessero fino alla fine lasciato intendere altro. Gioco super godibile, sia per chi ha affrontato il primo capitolo sia per chi vi si approcci per la prima volta. Difetti pochi, dobbiamo andarli a cercare con il detector: mappe che potevano essere più grandi, evitando i fastidiosi “corridoi“, texture non ottimizzate quando si passa da ambienti esterni ad ambienti interni, qualche sfondo a bassa risoluzione che non convince appieno, una scarsa varietà di armi per i personaggi ed altre piccole imperfezioni. Passiamo ai punti di forza: Boss finalmente credibili (tutti dal primo all’ultimo) e ben integrati nella trama, mai buttati a caso, Boss fight estremamente divertenti, separate in varie fasi, una storia che con le dovute aggiunte all’inizio renderebbe la trama molto più comprensibile, l’accuratezza con cui sono fatte le mappe, i nuovi personaggi introdotti hanno i propri tratti distintivi. Ed infine la vera perla del gioco: il combat system. Dinamico, divertente, tattico, immersivo, riesce ad essere tutte queste cose insieme, e soprattutto nessuno si aspettava che Square riuscisse dopo tutti questi anni (e tutti i tentativi falliti di introdurre un sistema di combattimento a metà tra l’action e la classica turnazione, con un’ aura di credibilità) una piacevole sorpresa. A che punto si trova Square con la programmazione della parte due di FFVII Remake ?

Speriamo prima che finisca questo 2021 di avere notizie a riguardo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...